Re pollo e l’uovo spaziale

“C’era una volta in Portogallo, alla corte del Re Pollo, una Gallina che stava covando l’uovo più bello del reame. Qualcosa però andò storto perché l’uovo non si schiudeva. Lo guardò e vide che in effetti non era come gli altri perché era pieno di strane macchie. “Coccodè!” esclamò “Cosa mai dirà il Re?”.

Tutta trafelata, la Gallina corse al castello per mostrare lo strano uovo al Re. “Nel mio Regno ogni uovo deve essere perfetto!” sentenziò imperioso, e con una sonora zampata reale, buttò l’uovo più lontano che poté.

L’uovo volò così in alto da raggiungere le stelle ed ebbe anche la sfortuna di scontrarsi con dei meteoriti. A forza di rimbalzare, il poverino perse la sua superficie liscia e quando atterrò sulla Terra, era ormai pieno di ammaccature! Il tempo passò ma il pulcino decise di non uscire mai per paura di incontrare il Re Pollo. Ma se passate vicino a quell’uovo macchiato, lo sentirete pigolare e cantare la sua storia a chiunque avrà orecchie per ascoltarla.”

OMA, Casa da Musica, Porto 1999-2005

Un progetto personale che racconta l’origine fantastica di un’Architettura Contemporanea, per imparare ad interrogarci e scoprire i sottili legami che ci legano al nostro spazio e alle nostre città.

KING CHICKEN AND THE SPACE EGG belongs to a very personal project which aims to speak about the fantastic origin of a Contemporary Architecture to make people understand the relationship between history, cities and us.

  • Data pubblicazione: dicembre 2016
  • Progetto grafico, testi e illustrazioni: Annalisa Beghelli

Share this article: